eum

edizioni università di macerata

sottoscrivi Newsletter

 
resep masakan >resep masakan Adi Sucipto News and Entertainment delicious recipe berita bola jual obral pojok game recept
  • Agostino Regnicoli e “Scrivere il dialetto” sul podio della nona edizione del Premio “Salva la tua lingua locale 2021”


    Agostino Regnicoli ha conquistato il secondo posto nella Sezione "Tullio De Mauro" del Premio Nazionale “Salva la tua lingua locale 2021” con la pubblicazione del libro Scrivere il dialetto. Proposte ortografiche per le parlate delle aree maceratese-camerte e fermana (eum, 2020). La Sezione è riservata a lavori scientifici editi o inediti (saggi, tesi di laurea, studi su dialetti e/o lingue locali e dizionari). Le opere pervenute sono state valutate da un’apposita Giuria composta dai professori Salvatore Trovato, Luca Lorenzetti e Giovanni Ruffino, che così hanno motivato la loro decisione: «Eccellente saggio di ortografia fonetica marchigiana, confezionato da uno specialista con scopi dichiaratamente divulgativi, molto ben raggiunti».

    Indetto dall’Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia e ALI Lazio – Autonomie Locali Italiane, in collaborazione con il Centro Internazionale Eugenio Montale, il Premio è aperto a tutti gli autori in uno dei dialetti o delle lingue locali d’Italia, e si articola su diverse sezioni a tema libero: “Tullio De Mauro”; poesia edita; prosa edita; poesia inedita; prosa inedita; teatro inedito; fumetto edito; musica.

    Il 6 dicembre a Roma in Campidoglio presso la Sala della Protomoteca dalle ore 9.00 si è svolta la cerimonia di premiazione per le due edizioni 2020 e 2021.

    Perché sia possibile leggere un testo, tra scrittore e lettore deve sussistere una convenzione, più o meno tacita, sul valore dei segni utilizzati, pena l'impossibilità di "dar voce", anche solo mentalmente, al testo stesso. A volte, in mancanza di un accordo esplicito, il modo corretto di pronunciare certe parole non è scontato. Lo scopo del libro Scrivere il dialetto è appunto offrire a chi scrive testi dialettali, ad esempio per finalità artistico-letterarie o documentaristiche, uno strumento per "mettersi d'accordo" con i lettori su come rappresentare i suoni del dialetto, per poter leggere correttamente le parole, sulla base di convenzioni ortografiche condivise. È però necessaria una preliminare consapevolezza della natura dei suoni che utilizziamo quando parliamo, del fatto che i suoni dell'italiano e del dialetto non sempre coincidono, e che i due sistemi seguono regole diverse. A questo fine il libro introduce nozioni di base di fonetica articolatoria offrendo un ricco corredo di schemi articolatori. Vengono poi presi in esame alcuni fenomeni fonetici specifici dei dialetti delle aree trattate e delle loro varietà, riflettendo sui modi migliori per rappresentarli nell'ortografia mediante un uso attento e coerente di accenti, apostrofi, combinazioni di lettere, separazione delle parole. Il manuale si conclude con una piccola antologia di testi dialettali, diversi per tipologia e località, nei quali vengono applicati (con varianti) i princìpi qui esposti, che è accompagnata da una pratica tabella riepilogativa delle convezioni ortografiche proposte. Allo scopo di renderlo accessibile anche a un pubblico di non specialisti, nel testo si è cercato di utilizzare un linguaggio semplice e chiaro, riducendo al minimo l'uso di termini tecnici senza per questo rinunciare al necessario rigore scientifico.

    Agostino Regnicoli, Tecnico-amministrativo presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università di Macerata, ha collaborato alle attività del LaFoS (Laboratorio di Fonetica e Scrittura), curando tra gli altri gli atti delle XII Giornate GFS.AIA (Macerata, 2000), e del "Progetto Dialetto - Testimonianze dialettali nel Maceratese", curando l'antologia "...Lì comincia 'na vallata che pure un budéllu..." (con M. Pucciarelli). Si è occupato di aspetto verbale in inglese, dell'espressione linguistica dello spazio in maceratese, di fonetica e grafia dei dialetti di quest'area. Ha curato la raccolta di saggi di Flavio Parrino Sul parlare maceratese (con C. Babini) e la revisione ortografica di testi dialettali del Maceratese in prosa, poesia e per il teatro.

    Visita il sito del Premio “Salva la tua lingua locale 2021”

    Agostino Regnicoli riceve il Premio Salva la tua lingua locale

    2021-12-02 15:35:19