eum

edizioni università di macerata

sottoscrivi Newsletter

Valuta: €

Carrello  

Non ci sono prodotti

0,00 € Spedizione
0,00 € Totale

Carrello Cassa

resep masakan >resep masakan Adi Sucipto News and Entertainment delicious recipe berita bola jual obral pojok game recept
I dannati della rivoluzione Mostra a grandezza intera

 
 

Informazioni

I dannati della rivoluzione

Violenza politica e storia d’Italia negli anni Sessanta e Settanta

Ventrone Angelo (a cura di)

eum dir

Disponibilità: disponibile

12,00 €

Prezzo ridotto!

-20%

15,00 €

Note sul testo

Perché le generazioni nate negli anni Sessanta e Settanta non hanno ancora la loro storia? Perché c’è un’evidente sproporzione tra l’attenzione suscitata nell’opinione pubblica dai libri di memorialistica, dalle ricostruzioni giornalistiche su quel ventennio, e il silenzio degli storici? Certamente, molto è dipeso dal fatto che quando quel periodo si è chiuso nel sangue, le ragioni di chi vi ha partecipato sono rapidamente precipitate nell’ombra. E mentre le ideologie del ’900 sopravvivevano sempre più faticosamente a se stesse, non è sembrato più possibile, né interessante, recuperare le ragioni di chi aveva creduto, sperato, combattuto per la rivoluzione. Eppure, se vogliamo capire quello che è stato e come è cambiato il paese dopo quegli eventi, alcune questioni non possono più essere eluse: tutto è iniziato con il ’68 o ancora prima? Piazza Fontana ha rappresentato veramente la «perdita dell’innocenza» per un’intera generazione che si è sentita costretta a difendersi dalla violenza dello Stato, come è stato tante volte ripetuto, o ci sono altre piste da percorrere? Estrema destra ed estrema sinistra sono stati nemici assoluti o invece hanno condiviso più cose di quanto a lungo abbiamo creduto? Come sono stati raccontati quegli anni dai loro protagonisti? E che pensano le nuove generazioni di quelle vicende così lontane? Sono questi alcuni degli interrogativi che questo lavoro si propone di esplorare, ponendo a confronto studiosi sia di diverse provenienze politiche e culturali che di generazioni differenti, con il comune obiettivo di mettere in discussione il senso comune che si è andato lentamente stratificando dopo trent’anni di letture parziali.

Contributi di: Emanuele Macaluso, Alberto Melloni, Giovanni Moro, Michela Nacci, Edoardo Novelli, Guido Panvini, Demetrio Paolin, Federica Rossi, Gianni Scipione Rossi, Ermanno Taviani, Angelo Ventrone, Vittorio Vidotto.

Note sull'autore

Angelo Ventrone insegna Storia contemporanea all’Università di Macerata. Tra i suoi libri, La seduzione totalitaria (2003), Il nemico interno (2005), Piccola storia della grande guerra (2005), La cittadinanza repubblicana (2008).

  • Autore/i Ventrone Angelo (a cura di), Macaluso Emanuele, Melloni Alberto, Moro Giovanni, Nacci Michela, Novelli Edoardo, Panvini Guido, Paolin Demetrio, Rossi Federica, Rossi Gianni Scipione, Taviani Ermanno, Ventrone Angelo, Vidotto Vittorio
  • Codice ISBN 978-88-6056-217-3
  • Numero pagine 302
  • Formato 14x21
  • Anno 2010
  • Editore © 2010 eum edizioni università di Macerata
Strageabrescia.it
Eum Redazione

Il volume è stato segnalato nel sito www.strageabrescia.it

http://www.strageabrescia.it/Librografia/LOTTARMATA8/LOTTARMATA8@.htm

 
Pagina:1