eum

edizioni università di macerata

sottoscrivi Newsletter

 
resep masakan >resep masakan Adi Sucipto News and Entertainment delicious recipe berita bola jual obral pojok game recept
La pratica educativa Mostra a grandezza intera

 
 

Informazioni

La pratica educativa

Storia, memoria e patrimonio

Atti del 1º Congresso nazionale della Società Italiana per lo studio del Patrimonio Storico-Educativo (Palma de Mallorca, 20-23 novembre 2018)

Anna Ascenzi, Carmela Covato, Juri Meda (a cura di)

Note sul testo
Questo libro nasce dall’esigenza di studiare le reali pratiche educative poste in essere in passato tanto all’interno quanto all’esterno delle istituzioni scolastiche. Fino a questo momento la ricostruzione storica di queste pratiche si è basata fondamentalmente su fonti amministrative e legislative o sulla manualistica e sulla saggistica pedagogica esponente le teorie educative che informavano tali pratiche. In molti casi, tali fonti hanno indotto a ritenere che le continuità e le discontinuità nelle pratiche educative dipendano inevitabilmente dai fenomeni politici e dagli approcci pedagogici. Se tuttavia si iniziassero a prendere in considerazione anche altre tipologie di fonti – quali testimonianze orali, diari e memorie degli insegnanti, relazioni relative alle attività da loro svolte in classe e finanche quaderni scolastici, lavori degli alunni, sussidi e materiali didattici – si otterrebbe una conoscenza molto più approfondita di tali pratiche, comprendendone logiche e dinamiche. In tal senso, diviene indispensabile raccogliere e conservare queste particolari tipologie di fonti, facenti parte del patrimonio storico-educativo. Questo volume cerca dunque di fare il punto sulle iniziative promosse nel nostro paese sullo studio, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio storico-educativo ed indagare le complesse dinamiche d’interazione tra la storia delle istituzioni scolastiche e gli immaginari educativi elaborati dalle memorie individuali e condivisi poi da intere generazioni.

Note sugli Autori
Anna Ascenzi è professore ordinario di Teoria e storia della letteratura per l’infanzia presso il Dipartimento di Scienze della formazione, dei beni culturali e del turismo dell’Università degli Studi di Macerata, dove dirige il Museo della Scuola «Paolo e Ornella Ricca». È presidente della Società Italiana per lo studio del Patrimonio Storico-Educativo (SIPSE). Ha pubblicato diversi volumi e numerosi contributi sui processi di costruzione dell’identità nazionale e della cittadinanza e sull’evoluzione della letteratura giovanile tra ’800 e ’900.

Carmela Covato è professore ordinario presso il Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi Roma Tre, dove insegna Storia dell’infanzia e della pedagogia e Storia sociale dell’educazione. Ha diretto dal 2002 al 2012 il Museo della Scuola e dell’Educazione «Mauro Laeng» del medesimo ateneo. È vice-presidente della SIPSE. È autrice di numerosi saggi e volumi sulla storia dell’educazione, con particolare riferimento alla storia dell’istruzione femminile e dell’infanzia.

Juri Meda è professore associato presso il Dipartimento di Scienze della Formazione, dei Beni Culturali e del Turismo dell’Università degli Studi di Macerata, dove insegna Storia dell’educazione. È segretario della SIPSE. È autore di numerose monografie, saggi e articoli, dedicati – tra le altre cose – alla cultura materiale della scuola e alla storia dei processi economici connessi allo sviluppo della scolarizzazione di massa.

Indice
Introduzione di Anna Ascenzi, Presidente SIPSE

Conferenza inaugurale
Roberto Sani, La ricerca sul patrimonio storico-educativo in Italia

Prima sezione. La SIPSE e la valorizzazione del patrimonio storico-educativo in Italia tra ricerca, didattica e terza missione
Renata Bressanelli, Carla Ghizzoni, «Frugando fra le carte». I fondi documentari dell’Istituto «Pasquali Agazzi»: fonte per una storia dell’educazione infantile in Italia fra ’800 e ’900
Maria Cristina Morandini, Francesca Davida Pizzigoni, Tra ricerca e didattica: le peculiarità del caso torinese
Alberto Barausse, Il «Centro di Documentazione e Ricerca sulla Storia delle Istituzioni Scolastiche, del Libro Scolastico e della Letteratura per l’Infanzia» dell’Università del Molise tra dimensione locale e scenari internazionali della ricerca storico-scolastica ed educativa
Annemarie Augschöll Blasbichler, Das Forschungs- und Dokumentationszentrum zur Südtiroler Bildungsgeschichte (FDZ) – Fakultät für Bildungswissenschaften – Freie Universität Bozen/Bolzano (Südtirol-Italien)
Brunella Serpe, Gli archivi scolastici, la promozione e la valorizzazione del patrimonio storico-educativo della Calabria
Vittoria Bosna, Promuovere il patrimonio storico-educativo del Meridione. L’esperienza del Laboratorio di Documentazione delle testimonianze di cultura intellettuale, spirituale e materiale diffusa nel Mezzogiorno «Ernesto Bosna» dell’Università degli Studi di Bari

Seconda sezione. Esporre la scuola e l’educazione. Contributo a una storia del concetto di museo nei contesti educativi: il caso italiano
Francesca Borruso, Lorenzo Cantatore, Carmela Covato, Il Museo della Scuola e dell’Educazione «Mauro Laeng» dell’Università degli Studi di Roma Tre: storia, identità e percorsi archivistici
Fabio Targhetta, Tutela, studio e divulgazione del patrimonio storico-educativo: il caso del Museo dell’Educazione dell’Università degli Studi di Padova
Mirella D’Ascenzo, I musei didattici tra Ottocento e Novecento in Italia come fonte per la storia della scuola e patrimonio storico educativo
Luigiaurelio Pomante, Per una storia dell’Università italiana: il contributo del Museo per la Storia dell’Università degli Studi di Pavia e del Museo Europeo degli Studenti di Bologna
Giordana Merlo, Storia della scuola e museo dell’istruzione pubblica nel pensiero di Romeo Domenico Taverni (1844-1898)
Marta Brunelli, Lucia Paciaroni, Eleonora Rampichini, La storia delle punizioni scolastiche come risorsa per la progettazione di nuovi programmi educativi nel museo. Un caso di studio dal Museo della Scuola di Macerata

Terza sezione. Tra storia e memoria: studi e ricerche sul patrimonio scolastico ed educativo
Anna Ascenzi, Elisabetta Patrizi, Le memorie scolastiche di un’insegnante nel periodo di transizione dalla dittatura alla democrazia. La biblioteca della maestra Maria Riccini
Rossella Andreassi, Il fondo «Amelia Andreassi» tra ricerca storica ed educazione al patrimonio
Chiara Meta, Gli scritti giovanili di Antonio Gramsci. Dall’idealismo alla concezione «materialistica» del processo educativo
Juri Meda, I «luoghi della memoria scolastica» in Italia tra memoria e oblio: un primo approccio
Chiara Venturelli, La memoria professionale di un maestro di scuola reggimentale come patrimonio storico-educativo
Lucia Paciaroni, Memorie scolastiche della seconda metà del XX secolo nelle testimonianze orali di ex-insegnanti ed ex-alunni nelle Marche

Quarta sezione. Il patrimonio storico-educativo: tecnologie didattiche e pratiche formative
Carla Callegari, I filmini a immagine fissa nella scuola italiana del dopoguerra (1958-1968): un “nuovo” sussidio didattico
Marianna Alfonsi, La «Scuola 725». L’alternativa pedagogica tra le baracche dell’acquedotto Felice. Roma (1968-1973)
Evelina Scaglia, Alberta Bergomi, Una fonte inedita per lo studio di pratiche educative cooperative nell’Italia degli anni Cinquanta: il giornalino «Stelle d’oro»
Michela D’Alessio, Le scritture professionali quali fonti per lo studio delle pratiche educative del passato. L’esperimento didattico del maestro Arcomano nella «scuola nuova» di Basilicata a metà del Novecento
Maura Di Giacinto, Insegnare a partire. Iniziative ed esperienze di formazione per i migranti in Italia tra Otto e Novecento
Mirella D’Ascenzo, Il patrimonio storico-educativo delle scuole all’aperto

Indice dei nomi

Note
Thesaurus Scholae. Fonti e studi sul patrimonio storico-educativo / Thesaurus Scholae. Sources and studies on school heritage
Studi / Studies 1
Collana diretta da / Series directed by Anna Ascenzi, Carmela Covato, Juri Meda

Il sito della collana: http://www.sipse.eu/collana-thesaurus-scholae

In copertina: illustrazione di C. Bastelli per Il Giornalino della Domenica, Anno V, n. 42, 16 ottobre 1910

  • Codice ISBN (print) 978-88-6056-634-8
  • Codice ISSN (print) 2723-9314
  • Numero pagine 463
  • Formato 17x24
  • Anno 2020
  • Editore © 2020 eum edizioni università di macerata

Nessuna recensione per il momento.