eum

edizioni università di macerata

sottoscrivi Newsletter

Valuta: €

Carrello  

Non ci sono prodotti

0,00 € Spedizione
0,00 € Totale

Carrello Cassa

resep masakan >resep masakan Adi Sucipto News and Entertainment delicious recipe berita bola jual obral pojok game recept
Leopardismi del Novecento Mostra a grandezza intera

 
 

Informazioni

Leopardismi del Novecento

Costanza Geddes da Filicaia (a cura di)

Disponibilità: disponibile

8,00 €

Prezzo ridotto!

-20%

10,00 €

Note sul testo
Questo volume raccoglie sette saggi di autori diversi, uniti dal filo conduttore di voler ricercare, per mezzo di una rigorosa analisi critica e di ricche indicazioni bibliografiche, i modi e le forme in cui l'influenza del pensiero e della poetica di Giacomo Leopardi ha agito sulla produzione di alcuni fra i più significativi esponenti del Novecento letterario italiano (Dino Campana, Federigo Tozzi, Luigi Pirandello, Vincenzo Cardarelli, Eugenio Montale, Alberto Moravia, Libero Bigiaretti). Il lettore viene così condotto alla scoperta di un "universo leopardiano" che vive e si rinnova, attraverso la poesia e la prosa del Ventesimo secolo, nella dimensione di una costante attualità.

Note sul curatore
Costanza Geddes da Filicaia insegna dal 2008 Letteratura italiana presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università di Macerata. Fra i suoi temi di ricerca, la scrittura epistolare e il pensiero linguistico di Leopardi, argomenti ai quali ha dedicato due monografie, l'opera di Dino Campana, la letteratura per l'infanzia. Tra le sue più recenti pubblicazioni, uno studio sulla rappresentazione in letteratura delle epidemie di peste (Polistampa, 2015).

Indice
Premessa di Laura Melosi

Costanza Geddes da Filicaia, Leopardismi campaniani

Laura Melosi, Leopardismo di Tozzi

Simona Costa, Leopardi, Pirandello e l’apocalisse

Manuela Martellini, La memoria leopardiana in Cardarelli. Ricognizioni e riscontri

Nicola Merola, Montale, visita fatta, con Leopardi sullo sfondo

Valeria Merola, Il leopardismo di Alberto Moravia

Carla Carotenuto, Influenze ed echi leopardiani nell’opera di Libero Bigiaretti

Indice dei nomi

  • Codice ISBN 978-88-6056-469-6
  • Numero pagine 120
  • Formato 14x21
  • Anno 2016
  • Editore © 2016 eum edizioni università di macerata
Toscana Oggi
Eum Redazione

di Maurizio Schoepflin, Lo scaffale, Toscana Oggi, 22 gennaio 2017

Novità su Leopardi

L’interesse intorno a Leopardi, lungi dallo scemare, mantiene nel tempo una costante, straordinaria vivacità, perché il grande poeta e filosofo recanatese sembra essere davvero una miniera inesauribile di bellezza espressiva e di profondità di riflessione. Le Edizioni Università di Macerata hanno recentemente stampato nella collana Leopardiana, diretta con particolare attenzione e sicura competenza da Laura Melosi, insigne studiosa del recanatese, due bei libri che si aggiungono ai molti altri dedicati al poeta e contribuiscono a gettare luce su colui che può essere considerato a buon diritto uno dei maggiori scrittori italiani di tutti i tempi.
Il primo volume, intitolato “Leopardismi del Novecento” (pp. 124, euro 10,00), curato da Costanza Geddes da Filicaia, docente di Letteratura Italiana presso l’Ateneo maceratese, raccoglie sette saggi di autori diversi, i quali, con metodo rigoroso e ricche indicazioni bibliografiche, hanno cercato di evidenziare quanto importante e vasta sia stata l’influenza che il pensiero e la poetica di Leopardi hanno avuto sulla produzione letteraria di alcuni fra i più importanti autori del Novecento, da Campana a Pirandello, da Montale a Moravia, solo per citarne alcuni. Ciò che ha colpito gli studiosi è l’incredibile attualità del poeta di Recanati, un’attualità che ha continuato a riecheggiare in tutta la sua ricchezza e complessità anche nella cultura del Ventesimo secolo.
L’altro libro, intitolato “Carteggi leopardiani inediti. Prospero Viani e la famiglia Leopardi” (pp. 240, euro 16,00) e curato da Lorenzo Abbate, dottore di ricerca presso l’Università per Stranieri di Siena, raccoglie materiali particolarmente interessanti: si tratta infatti dei carteggi, per la maggior parte inediti, intercorsi tra i fratelli di Giacomo (l’amata Paolina, Carlo e Pierfrancesco) e Prospero Viani, editore e raccoglitore degli scritti del recanatese. Dal testo emerge un Leopardi non sconosciuto, ma comunque molto intimo, svelato dai fratelli che condivisero con lui la quotidianità e ne raccolsero le confessioni, i dubbi, i dolori, le speranze. L’edizione ricalca fedelmente i testi originali, proponendo testimonianze e narrazioni biografiche che si intrecciano con preziose informazioni riguardanti le vicende relative alle prime opere leopardiane. Ad accomunare i vari interlocutori che dialogano tra loro sono «la devozione e l’ammirazione per Giacomo e lo stesso impegno di farne apprezzare la vita e le opere».

 
Libero
Eum Redazione

La collana “Leopardiana” con i primi due volumi, “Leopardismi del Novecento” a cura di Costanza Geddes da Filicaia e “Carteggi leopardiani inediti. Prospero Viani e la famiglia Leopardi” a cura di Lorenzo Abbate, è stata segnalata da Libero il 20 gennaio 2017.

 
TG Marche
Eum Redazione

Barbara Marini segnala “Leopardiana”, la nuova collana delle eum, e i primi due volumi: “Carteggi leopardiani inediti. Prospero Viani e la famiglia Leopardi” a cura di Lorenzo Abbate, “Leopardismi del Novecento” a cura di Costanza Geddes da Filicaia

Guarda la puntata (min. 12.20 ca)
http://www.rainews.it/dl/rainews/TGR/multimedia/ContentItem-2a744027-1c4c-43ca-bdc4-551e33b3aed1.html

 
Pagina:1